I NOSTRI SITI DEDICATI

Il Centro di chirurgia pediatrica di EMERGENCY in Uganda nasce da un incontro, quello tra Gino Strada, chirurgo e fondatore di EMERGENCY e Renzo Piano, uno dei più importanti architetti al mondo. Due uomini che hanno condiviso un sogno: quello di costruire un “ospedale scandalosamente bello” nel cuore dell’Africa che potesse unire il meglio delle cure chirurgiche pediatriche con il più alto livello di architettura per divenire un centro di riferimento per i bambini di tutto il continente.


Quel sogno è diventato realtà anche grazie al Governo ugandese: sulle rive del Lago Vittoria, a 1.200 metri in una zona verde e salubre, il Centro di chirurgia pediatrica di EMERGENCY ha aperto le sue porte. L’ospedale di Entebbe curerà gratuitamente bambini e ragazzi di età inferiore ai 18 anni affetti da malformazioni congenite, problemi urologici e ginecologici, anomalie del tratto gastro-intestinale, patologie del sistema biliare, cheiloschisi.


In Uganda, la mortalità infantile sotto i cinque anni è di 49 morti su 1.000 nati e il 30% di questi decessi è causato dalla mancanza di cure chirurgiche adeguate.


Il Centro di Entebbe triplica di fatto la disponibilità di posti letto chirurgici per i bambini in Uganda e diventerà un punto di riferimento per le necessità chirurgiche di tutto il continente africano.

La struttura si estende su 9.700 metri quadri e dispone di 3 sale operatorie, 72 posti letto, di cui sei di terapia intensiva e sedici di terapia sub-intensiva, una sala di osservazione e stabilizzazione, 6 ambulatori, una radiologia, un laboratorio con banca del sangue, una TAC, farmacia, amministrazione, servizi ausiliari, foresteria per i pazienti stranieri, area di accoglienza ed educazione sanitaria e una area gioco esterna.


L’intero progetto è stato realizzato pro bono dallo studio Renzo Piano Building Workshop, in collaborazione con TAMassociati e la Building division di EMERGENCY.

Il ministero della Sanità ugandese ha partecipato da subito allo sviluppo del progetto, collaborando alla sua definizione, mettendo a disposizione il terreno su cui è stato costruito e finanziando il 20% dei lavori e dei costi di gestione.


EMERGENCY ringrazia particolarmente per aver creduto in questo progetto: Fondazione Prosolidar, RPBW – Renzo Piano Building Workshop, Stavros Niarcos Foundation, Fondazione Ravasi Garzanti.

La costruzione dell’ospedale è stata sostenuta da PARTNER: Agatos, AGC, Alessio tubi, Castelli Food, Duferco Travi e Profilati, Enel Greenpower, Simona e Franco Giorgetta Architetti paesaggisti, Ingretech, J&A Consultants, KSB, MAEG, Mapei, Milani, Milan Ingegneria, Pellini industrie, Performance in Lighting, Perin generators, Prisma Engineering, RC Termoidraulica srl, Resstende, Safic Alcan, Santerno, Schneider Electric, Shüco, TAMassociati, Tecnotubi, Theatro, Thema, Zinchitalia e 8 xmille Chiesa Valdese;


SOSTENITORI: Alubel, Atlas Concorde, B Braun, Cool Head Europe, Doka, Favero health projects, FIAMM, GAE Engineering, Giugliano Costruzioni Metalliche, Riello UPS, Valsir, Velux, Zintek; AMICI: Banor; Bartlett Foundation; Casalgrande Padana; Fondazione Promozione Acciaio; Fumagalli; Gima; GSA; Kiloutou Cofiloc; Leister; Maspero Elevatori; MPL Feralpi Group; Polyglass; PPG Industries; Tecnaria e Zanutta.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie